WORK IN COLOR: ENJOY YOUR DAY

Il mondo del lavoro, sembrerebbe davvero un brutto argomento, in realtà non lo è affatto. È solo l’ambiente dove trascorriamo gran parte della nostra giornata. Eppure, spesso il lavoro, o meglio, l’ambiente di lavoro è causa del nostro stress, crea ansia e ci rende scontrosi, spesso anche in famiglia. Rovinandoci così tanti preziosi istanti. Ma siccome non si può fare a meno di lavorare, allora diventa esigenza comune, trovare un modo per rendere il luogo di lavoro un ambiente piacevole, sano e rilassante. Come? Innanzitutto, smettiamola di piangerci addosso, o di inveire sperando che qualcosa cambi intorno a noi.

IL TUO LAVORO PROPRIO NON TI PIACE? CAMBIA !!!

Se proprio non ci piace il lavoro che facciamo, prendiamone coscienza, rimbocchiamoci le maniche e senza cercare scuse, cerchiamo altro, con la consapevolezza che cambieremo, perché le alternative, quando lo desideriamo profondamente, arrivano. È l’universo che si mette in movimento per farci realizzare i nostri desideri. Che ci crediate o no, questa è la realtà. E se ci credete, vi scoprirete nuovi e piacevolmente sorpresi. Altrimenti vi ricrederete.

I TUOI COLLEGHI SONO MOLESTI? PARATI !!!

Se hai la fortuna di avere colleghi piacevoli, con cui non si creano conflitti, che ti rispettano, magari ti vogliono pure bene, allora, beato/a te. Se però così non è, vediamo cosa fare. Innanzitutto cerchiamo di capire il problema, senza farcene carico. Perché in fondo, questo è il primo elemento da eliminare dalla nostra vita: “i problemi degli altri, non sono i nostri. Possiamo dare dei consigli, ma non ce ne possiamo assolutamente fare carico. Se invece, siamo portati ad essere troppo empatici, dobbiamo desistere (ma di questo ne parleremo in un altro articolo). I tuoi colleghi hanno l’abitudine di parlare a voce alta? Ti infastidiscono? Hai chiesto gentilmente di abbassare il tono e ti hanno risposto con un’occhiataccia fulminante? Procurati auricolari o, meglio ancora, cuffie che ti proteggano le orecchie senza sfondarti i timpani e ascolta un audiolibro, o canzoni che ti fanno l’effetto “sono in pace con me stesso e me la godo”. Se invece hanno il brutto vizio di parlarti alle spalle, beh in questo caso non puoi fare altro che stare in guardia, ma soprattutto ripeterti: “poveri loro che non sanno quello che dicono. Se parlano tanto di me, sicuramente, non hanno una vita propria” e il fastidio si tramuterà in pena e poi in orgoglio, perché se hanno tanto da “inventare” su di te, allora, sei un mito. Sei un vip. Insomma, un personaggio famoso.

L’AMBIENTE DI LAVORO E’ SCURO? MANCANO I COLORI? COLORATI

Businesswoman resting

Se nel luogo dove lavori non esistono colori, oppure sono spenti, se puoi cerca delle foto colorate, magari di paesaggi dove sei stato o ti piacerebbe andare e tienili sempre a portata di mano. Non puoi portare immagini? Colora il tuo pc. Oppure, se neanche questo puoi fare, colora gli odori. Compra un profumo che ti fa viaggiare con la fantasia e spruzzatelo intorno. Non tanto. Non diventiamo noi stessi molestatori. Quel tanto che basta per percepirlo e farti vagare con la fantasia e che non ti faccia abituare. Per poi rinnovarlo ogni volta che il profumo sfuma. Non potrai cambiare le pareti ma il tuo “habitat circostante” sì, e poi, goditelo.

….un sorriso e Buon lavoro

2 Comments

  1. Concordo pienamente. Non sempre si ha il coraggio o la possibilità di lasciare un posto di lavoro ma di certo si può “colorare”.

    1. Author

      Tu hai qualche altro consiglio da aggiungere?!?!? 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *