Sticky

Amo suonare la chitarra. Ho imparato un milione di anni fa o forse due. Vabbè, ora non esageriamo. Certo è che la chitarra è talmente parte del mio mondo che mi sembra di suonarla da una vita. C’è stato un periodo della mia esistenza, in cui collaboravo con un avvocato e il pomeriggio, quando c’era poco da fare, tiravo fuori la mia chitarra che avevo portato, stabilmente, in studio, e mi mettevo a suonare. Credete che non sia possibile suonare una chitarra nello studio di un avvocato? E perché no? Tutto si può fare con le buone maniere. Considerando poi che il mio avvocato eraRead More →

Sticky

Il mondo del lavoro, sembrerebbe davvero un brutto argomento, in realtà non lo è affatto. È solo l’ambiente dove trascorriamo gran parte della nostra giornata. Eppure, spesso il lavoro, o meglio, l’ambiente di lavoro è causa del nostro stress, crea ansia e ci rende scontrosi, spesso anche in famiglia. Rovinandoci così tanti preziosi istanti. Ma siccome non si può fare a meno di lavorare, allora diventa esigenza comune, trovare un modo per rendere il luogo di lavoro un ambiente piacevole, sano e rilassante. Come? Innanzitutto, smettiamola di piangerci addosso, o di inveire sperando che qualcosa cambi intorno a noi. IL TUO LAVORO PROPRIO NON TIRead More →

Sticky

Anche lo sport diventa occasione di polemiche. Il Pd e Roberto Saviano, infatti, elogiano le atlete nere che hanno vinto ai Giochi del Mediterraneo per l’Italia la medaglia d’oro nella staffetta 4×400, rilanciando l’immagine delle quattro, immortalate al traguardo felici per la vittoria, con sulle spalle una bandiera tricolore. Immediatamente arrivano i commenti del ministro Centinaio che commenta via Twitter: “Vinte 156 medaglie ai giochi del Mediterraneo e Saviano e il Pd si ricordano solo di quella vinta dalle atlete di colore. Chi è il razzista? BRAVI a TUTTI gli atleti italiani! La vera risposta ai politicanti da salotto…”.  Intanto, arriva anche il commento di Salvini: “Bravissime”.Read More →

Nel 2016 il nostro Paese conta 7 milioni 338 mila donne che si dichiarano casalinghe. 518mila in meno rispetto a 10 anni fa. La loro età media è 60 anni. Lo comunica l’Istat nel report “Le casalinghe in Italia” secondo cui 700mila vivono in povertà assoluta, il 9,3% del totale, che sale ancora di più fra le giovani (20%). Le donne di più di 65 anni  superano i 3 milioni e rappresentano il 40,9% del totale, quelle più giovani (fino a 34 anni) sono meno di una su dieci, l’8,5%. Le casalinghe vivono prevalentemente nel Centro-Sud (63,8%) e lavorano quasi 49 ore a settimana, in media 2.539Read More →

Oggi è il giorno della disattivazione dei macchinari che tengono in vita il piccolo Charlie Gard, il bimbo di dieci mesi ricoverato a Londra per una rara malattia che, secondo i medici, è incurabile e lo fa soffrire troppo. Lo hanno annunciato i suoi genitori, Chris Gard e Connie Yates, che hanno perso la battaglia legale arrivata fino alla Corte europea dei diritti umani per portare a proprie spese il bimbo negli Usa e sottoporlo a una cura sperimentale. “Al piccolo Charlie Gard, giudici e medici dovrebbero dare un’ altra opportunità, e dovrebbero darla anche ai suoi genitori. Non sapete quanto arricchisce l’ esperienza diRead More →